Scout al centro di accoglienza di Librino per riflettere su legalità e giustizia sociale

Quando gli scout chiamano, Librino risponde! Quindici giovani scout di Agesci Lago di Varese 7 e AGESCI Massa Lombarda 1 con i loro cappellini, attrezzature e con quel pizzico di coraggio e curiosità che li contraddistingue, sono in viaggio per raggiungere la città di Catania e cominciare un’entusiasmante settimana nel quartiere di Librino.

Ad accoglierli i ragazzi del progetto Teen Makers, i volontari delle realtà coinvolte – Fondazione Ebbene, il Centro di Prossimità Mosaico, Consorzio Sol.Co., Associazione C’era Domai Librino e la Associazione Comunità Papa Giovanni XXIII, ma soprattutto giovani, famiglie e abitanti del quartiere. È stata una loro esplicita richiesta, quella di svolgere le attività in una periferia, per vivere questa realtà e confrontarsi con chi ogni giorno sceglie di cambiare il corso della loro vita spesso segnata ed etichettata dal luogo in cui si vive.

Così azionando la Rete, che da anni contribuisce alla valorizzazione di Librino, creando occasioni di protagonismo per i giovani e animando il territorio con tantissime iniziative a forte impatto sociale, gli scout saranno ospitati negli spazi della Parrocchia Nostra Signora del Santissimo Sacramento di Librino. Questo “viaggio” che già di per sé è un’occasione di crescita e contaminazione tra giovani, è anche strumento per accompagnare le nuove generazioni verso una visione “diversa” della società, conoscendo l’altra “faccia” dell’immigrazione, quella meno raccontata dai giornali e tv.

Tutte le mattine, infatti, il gruppo scout si sposterà allo SPRAR di via Manzoni a Catania, visitando la struttura di accoglienza per viverne la quotidianità ed entrare personalmente in contatto con l’esperienza che i propri coetanei stranieri, ospiti del sistema di accoglienza, vivono. Il programma sarà ricco di iniziative, ogni sera, inoltre, i vicoli di Librino si trasformeranno in grandi piazze dove poter chiacchierare e riflettere su tematiche importanti, come legalità, giustizia sociale, dignità e riscatto sociale.

Come un salotto, pronto a vestirsi con i suoi migliori colori e donando calore, Librino farà da cornice all’energia che i giovani del quartiere investono per restituire al loro territorio un pezzetto significativo di umanità rinnovata.

A concludere il programma l’evento Giovani in Cammino, che si svolgerà venerdì 9 agosto chiamando a raccolta i giovani che nella loro vita, in tempi e modi diversi, hanno vissuto l’esperienza del cammino e del viaggio. Le emozioni saranno certamente il filo conduttore di questa grande festa che proseguirà, alle 21, con le frizzanti esibizioni dell’orchestra giovanile dell’Etna Jacaranda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *