Indirizzare i figli nelle fede: responsabilità che i genitori devono imparare a riprendere in mano

di Don Salvatore Bucolo

Carissimi fratelli e sorelle in Cristo,

spesso, senza rendercene conto, la nostra mente e il nostro cuore sono abitati da generalizzazioni e luoghi comuni di pensare che toccano anche il delicato e fondamentale ruolo educativo dei genitori nei confronti dei figli: “Quando saranno grandi saranno loro a scegliere, anche per quanto riguarda la fede!”. Questa è una bugia perché tutti, per poter fare una scelta quando si è grandi, hanno bisogno di punti fermi appresi da piccoli durante il tempo della crescita e dell’educazione familiare.

Inoltre, quando i genitori non danno il loro contributo educativo e formativo ai figli, non si possono illudere che essi restino come pagine bianche e immacolate dove nessuno scarabocchia nulla. Allora, la Chiesa sia nel rito del Matrimonio che in quello del Battessimo, professa la sua fede nel ruolo indelegabile ed insostituibile dei genitori nel trasmettere e narrare nel quotidiano della vita l’esperienza viva e concreta della fede.

Per tale ragione, il Servizio di Accompagnamento alla Genitorialità dell’Ufficio Diocesano per la Pastorale della Famiglia propone il presente programma che trovate in allegato, per offrire a tutti un contributo sapiente ed intelligente perché i genitori possano consapevolmente e concretamente riprendere tra le mani una responsabilità che è a loro propria.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a Mariella Chiantello e Giuseppe Magrì 368 3847952 m.chiantello@alice.it.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *