Il Coronavirus accende la solidarietà, beni di prima necessità donati a 3.000 persone in piazza Spedini

Pubblicato da Devoti Di Sant'Agata su Giovedì 9 aprile 2020

di Dario La Rosa

Una magnifica giornata di primavera da il benvenuto al Giovedì Santo, inizio del triduo pasquale. Il sole riscalda la giornata, ma in piazza Spedini il caldo non è quello del sole, ma è quello dell’amore di 30 operatori ortofrutticoli dei mercati rionali della città, che riscalda i cuori di tanti catanesi che ricevono in dono alimenti di prima necessità. 3 ore dedicate alla donazione, sono quelle organizzate dagli ambulanti dei mercati, che in collaborazione con il Mercato Maas, la pagina facebook “Devoti di Sant’Agata” e la Comunità della Rettoria di San Gaetano alle Grotte, hanno regalato alle famiglie meno abbienti, frutta, verdura, pasta, pomodoro, zucchero, sale, per donare loro la possibilità di trascorrere una Pasqua più serena e felice.

Una settimana di organizzazione, più di 3.000 persone in attesa, 8.000 buste con cibo, 15 bancarelle, sono questi i numeri della solidarietà. Alle 15 con una preghiera guidata da Don Antonio De Maria, inizia la distribuzione, la gente in fila indiana attende composta. Mascherine, guanti e distanza di almeno 1metro l’un l’altro nel rispetto delle regole dettate dai decreti sul Coronavirus, pian piano la fila avanza, tutto sotto l’occhio vigile delle forze dell’ordine e tanti steward che aiutano a rispettare la fila e scandiscono l’ingresso all’area riservata per la distribuzione. La merce già sistemata nelle buste viene man mano riposta all’interno delle cassette della frutta, cosi da evitare il contatto tra l’ambulante e le persone che prendono il pacco. La distribuzione va avanti fino alle 18.

Gli organizzatori alla fine di questa giornata si dicono soddisfatti e felici per quanto fatto. Un gesto che riempie i cuori di gioia. «Stiamo vivendo un periodo di grande difficoltà – dichiara uno di loro –, da un mese molti non lavorano più e tanti non hanno la possibilità di fare la spesa, cosi ci siamo riuniti e abbiamo pensato di aiutare  chi è meno fortunato di noi.  

Siamo felici di aver trovato – aggiunge – la collaborazione del Mercato ortofrutticolo Maas, dei ragazzi della Pagina Facebook Devoti di Sant’Agata e della Comunità della Chiesa di San Gaetano alle Grotte che hanno dato un grosso contributo alla buona riuscita di questa opera di solidarietà.

Negli occhi di tanti – continua – si leggeva il bisogno reale di quella spesa, questo ci fa pensare al momento molto triste che tanti stanno vivendo, molti ringraziavano per quello che stavamo facendo, altri non trovavano le parole per farlo, ma noi non vogliamo ringraziamenti. Siamo convinti che in periodi come questo solamente l’aiuto reciproco può essere il modo per superare le difficoltà».

Un gesto di grande amore e grande umanità quello organizzato dai ragazzi dei mercati rionali della città, che proprio in questi giorni, dove ci accingiamo a vivere la Pasqua del nostro Signore, ci danno una grande testimonianza di come si riesce ad essere tutti fratelli sotto il segno della solidarietà. “Tutto quello che avete fatto a uno solo di questi miei fratelli più piccoli l’avete fatto a me”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *