Nasce a Catania il Circolo Laudato Si’: “La Casa Comune” del Movimento Cattolico per il Clima

Il 3 ottobre 2020 la Comunità Papa Giovanni XXIII a Catania ha promosso, nell’ambito del Tempo del creato, un evento ecumenico ed interreligioso, di celebrazione e preghiera, sul tema della salvaguardia del creato e sullo sviluppo sostenibile dal titolo: “la casa comune: un cammino di responsabilità è unita nel segno del Giubileo della terra”. In questa occasione diverse realtà del territorio e della diocesi di Catania si sono ritrovate a confrontarsi e a scambiarsi esperienze esprimendo il desiderio di continuare a lavorare insieme su questi temi. 

A partire da questo evento è nato quindi il Circolo Laudato Si’ “La Casa Comune”, in collegamento con il Movimento Cattolico Mondiale per il Clima di cui i Circoli sono espressione per concretizzare la conversione ecologica richiesta da Papa Francesco nella sua enciclica.

Questo percorso nasce quindi dal desiderio concreto delle realtà incontratesi per l’evento di ottobre 2020, di operare insieme sul territorio nella consapevolezza che “esistiamo solo attraverso le relazioni: con Dio creatore, con i fratelli e le sorelle in quanto membri di una famiglia comune, e con tutte le creature che abitano la nostra stessa casa” (LS, 92). Il dialogo Ecumenico ed Interreligioso e la cura della nostra “Casa Comune” sono gli orizzonti entro cui opera il circolo, DIALOGO, SPERANZA, INSIEME, RELAZIONE le parole chiave che lo animano. Preghiera, riflessione ed azione comunitaria i tre ambiti dentro cui opera.

Al percorso attualmente partecipa la Consulta Diocesana delle Aggregazioni Laicali, rappresentanti del Consiglio Ecumenico delle Chiese di Catania, di Pax Christi, del Movimento dei Focolari, dell’Ordine Francescane Secolare e della Gioventù Francescana, del Rinnovamento delle Spirito, della Comunità in Dialogo, dell’ Ass. Comunità Papa Giovanni XXIII, una catechista della parrocchia S. Antonio Abate di Cerza, l’Imam della Moschea di Catania. Accanto al Circolo pur non facendone parte “ufficialmente” si pone in collaborazione e dialogo reciproco il Coordinamento interreligioso “Religioni in dialogo”.

Il Circolo si incontra con cadenza mensile promuovendo e organizzando momenti di riflessione e preghiera e cercando di strutturare percorsi di animazione del territorio. Ad ogni incontro si fa esperienza della bellezza di lavorare insieme per uno scopo comune al di là delle differenze, scoprendo arricchimento reciproco, relazione dialogante, gioia di sentirsi fratelli.

Il 19 marzo 2021 il Circolo ha realizzato l’evento online: FRATELLANZA: NUOVA FRONTIERA PER L’UMANITA’ pensieri ed esperienze come gocce di speranza. Sul tema sono intervenuti i rappresentanti della Consulta delle aggregazioni laicali, del Consiglio Ecumenico delle Chiese di Catania, del Coordinamento religioni in dialogo e l’Imam della Moschea di Catania e presidente delle Comunità islamiche di Sicilia. Sono state presentate anche delle testimonianze di esperienze concrete di dialogo ed integrazione sul territorio.

Il prossimo incontro in programma sarà il 17 maggio per celebrare la Settimana Laudato Si’ 2021 e sarà ospitato nella parrocchia S. Antonio Abate a Cerza a partire dalle 19:00. Verrà approfondito il tema “IMPRONTE LEGGERE: un giorno in più per una terra sola – stili di vita e biocapacità” e celebrato un momento di preghiera ecumenica ed interreligiosa.

Attualmente è nato un progetto con l’Ufficio Diocesano per i Problemi Sociali e Lavoro, Giustizia, Pace e Salvaguardia del Creato per la promozione e realizzazione di un ciclo di incontri diocesani di animazione, in vista della Settimana Sociale dei Cattolici di Taranto. Si allega una traccia di lavoro di questo progetto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *