I Cavalieri del Santo Sepolcro iniziano le attività del 2020 con un concerto per aiutare la Terra Santa

di Laura Napoli

La Sezione di Catania dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme, “Card. S. Pappalardo”,  ha inaugurato le attività per il nuovo anno con il gala lirico corale “Dal cuore del Barocco Catanese un aiuto per la terra Santa” curato dal Coro  Lirico Siciliano  sotto la guida del maestro Francesco Costa. Il concerto si è tenuto  nella chiesa capitolare di San Giuliano (via Crociferi).

Il  ricavato  è stato devoluto a sostegno delle opere e delle istituzioni culturali, caritative  e sociali della chiesa cattolica in Terra Santa. L’Ordine, nato durante le crociate a difesa dei pellegrini, oggi non è più impegnato nella difesa militare dei luoghi santi, ma nelle forme più complete di solidarietà spirituale e materiale soprattutto ai cristiani di Israele, Giordania, Siria, Libano, Egitto  e Cipro.

Ha porto i saluti il Dott. Sergio Sportelli, Preside della Sezione  dell’OESSG : “Questo evento ci permette di essere vicini ai nostri fratelli della martoriata Terra Santa nella quale la presenza cristiana, negli ultimi decenni, si è drasticamente ridotta a causa di conflitti  e politiche autoritarie,  negli ultimi 50 anni  in Israele la percentuale dei cristiani è passata  addirittura dal 20 % al 2% “.

Di fronte a un uditorio di più di trecento persone, il maestro Francesco Costa dopo aver preso la parola, ha avviato  il percorso musicale con “Stille Nacht” passando da Mozart a  Bellini , da Verdi a  Leoncavallo e Lehàr. Il concerto, aperto anche sulle note della Norma, di Va’ pensiero e  di Mattinata, si è concluso sulle melodie de La Traviata, di O sole mio” e di Tu che m’hai preso il cuore”.

Notizie di distruzione spesso ingrigiscono l’informazione ufficiale dei mass media diffondendo un clima di inquietudine e incertezza; la musica, arte del vero linguaggio universale che ha il potere di unire, ingentilire e sollevare  gli animi tanto quanto può commuoverli, può rappresentare  allora un segno di speranza per la pace e l’ amicizia fra i popoli.

 Al termine, il Preside a nome della Sezione  ha ringraziato il maestro Costa donando il Crest dell’Ordine Equestre del Santo Sepolcro di Gerusalemme al Coro Lirico Siciliano, uno dei più importanti cori lirici  e sinfonici d’Italia.                                                  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *