Biancavilla, le parrocchie in prima linea per aiutare le famiglie in difficoltà a causa della pandemia

di Giuseppe Gugliuzzo

Le varie parrocchie e associazioni della città di Biancavilla si stanno attivando con i loro volontari, mettendosi in prima linea per far fronte comune in questa improvvisa emergenza, per aiutare le famiglie che stanno attraversando momenti difficili.

Prossima settimana, che sarà caratterizzata dai giorni più santi per noi cristiani, la parrocchia Santa Maria dell’Idria distribuirà generi alimentari a lunga scadenza, prodotti per bambini e per l’igiene personale, ovviamente affidandosi alla generosità della gente. La raccolta sarà effettuata ogni mattina, da lunedì a sabato, dalle 11.00 alle 12.00 e la distribuzione ogni pomeriggio dalle 16.00 alle 17.00.

Lo stesso servizio lo porterà avanti anche la parrocchia Beata Maria Vergine Annunziata, con la raccolta tutte le mattine della settimana santa e la distribuzione il sabato santo mattina dalle 11.00 alle 12.00.

La chiesa madre di Biancavilla ha già provveduto con la distribuzione consueta del banco alimentare.

La parrocchia Sacro Cuore di Gesù raccoglie generi alimentari e prodotti per la pulizia personale, ma anche offerte in denaro, ogni mattina dalle 9.30 alle 12.00. Per le modalità di consegna è possibile chiamare direttamente il parroco.

La parrocchia Cristo Re, provvederà alla raccolta di generi alimentari venerdì e sabato santo dalle 16.00 alle 18.00.

La parrocchia Santissimo Salvatore sta continuando con le consuete raccolte di tanti fedeli generosi, che abitualmente portano generi alimentari per le famiglie in difficoltà.

Infine anche i frati minori del Convento “San Francesco” sempre di Biancavilla, si stanno adoperando per aiutare chi è nel bisogno attraverso alimenti coltivati e prodotti da loro e generi alimentari che generosamente portano in Convento tanti fedeli, offrendo anche ospitalità ai senzatetto.

Un’associazione culturale giovanile della città, “Mondo Nuovo” onlus, che fa parte delle realtà aggregative della parrocchia Beata Maria Vergine Annunziata, sta realizzando mascherine in tnt (tessuto non tessuto) fornitogli dall’azienda tessile “StarTex” di Calatabiano (CT) ,per poi distribuirle gratuitamente.

«In questi giorni di emergenza sanitaria – ha dichiarato il vicario foraneo di Biancavilla e Santa Maria di Licodia don Giovambattista Zappalà – sta nascendo tanta generosità nel cuore della gente; lo vediamo con le tante associazioni, agenzie laiche e religiose che si stanno dando da fare nel mondo, in Italia e nella nostra diocesi, per aiutare le famiglie. La mia parrocchia dell’Idria e certamente anche le altre vogliamo aiutare, distribuendo generi alimentari a lunga scadenza, prodotti per bambini e per l’igiene personale. Ringrazio anche il Comune di Biancavilla per l’aiuto che sta dando alle famiglie, grazie ai contributi nazionali e regionali. San Paolo infatti esclama: Cristo si è fatto povero per arricchire noi e chi dona, doni con gioia. Quindi anche noi cerchiamo di donare quello che possiamo».

Anche l’altra comunità ecclesiale del XIII vicariato, nella vicina Santa Maria di Licodia, si sta adoperando con maggiore intensità nella carità. Infatti la parrocchia ha distribuito duecentocinquanta buste di generi alimentari e una pizzeria del paese ha distribuito a diverse famiglie bisognose – tramite la parrocchia e i volontari della Misericordia – settanta pizze.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *