La Diocesi celebra il Dusmet: fu vescovo di Catania e proclamato Beato il 25 settembre 1988

Festa liturgica del Beato Cardinale Giuseppe Benedetto Dusmet, Arcivescovo di Catania fino al 1894, la pandemia da coronavirus non ferma la devozione e il ricordo che la Chiesa catanese ogni anno dedica al benedettino.

Le solenni celebrazioni avranno luogo in Cattedrale il 25 settembre alle ore 10:00, nell’altare di S.Agata, dove verrà fatta la preghiera conclusiva al Beato Card Dusmet, alle ore 17:00 recita del Rosario, ore 18:00 Messa solenne al termine della quale verrà recitata la preghiera dinnanzi alle reliquie del beato.

Diventato monaco nel Monastero di S. Martino delle Scale, della Congregazione Cassinese, il 15 agosto 1840, venne ordinato sacerdote nel 58. A distanza di qualche anno fu eletto Abate del Monastero di S. Nicolò l’Arena a Catania. Rimase alla guida del monastero fino alla sua soppressione nel 1866. Dopo un anno fu scelto come Arcivescovo di Catania e per 27 anni in mezzo a molteplici e gravissime calamità pubbliche, guidò la Diocesi con la sua sconfinata carità verso i poveri, gli umili e i sofferenti, mettendo al centro della sua azione pastorale anche la formazione del clero e la catechesi dei fedeli.

Partecipò attivamente al Concilio Vaticano I. Per incarico personale del Santo Padre Leone XIII progettò ed attuò la riapertura del Collegio Benedettino di S. Anselmo sull’Aventino. Fu elevato alla dignità cardinalizia nel dicembre 1888 con il titolo di Santa Pudenziana. Morì a Catania il 4 aprile 1894, dove ancora vengono custoditi i resti mortali. Il suo sepolcro continua a richiamare in Cattedrale numerosi pellegrini. Fu proclamato Beato dal Papa Giovanni Paolo II il 25 settembre 1988.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *