Adrano, l’Arcivescovo inaugura un Centro d’ascolto: «Un’opera di carità che unisce tutti»

È stato inaugurato questa mattina in presenza dell’Arcivescovo Mons. Salvatore Gristina il Centro d’Ascolto Cittadino del XIV vicariato, che offrirà servizi all’intero paese di Adrano.

Il centro partirà dall’ascolto di chiunque ne abbia bisogno e soprattutto si prenderà carico delle storie di sofferenza. Questo consentirà ai volontari di aiutare gli assistiti, fornendo un orientamento verso le reali esigenze e una ricerca delle soluzioni più adeguate ai vari problemi e offrirà un accompagnamento che restituisca la speranza di un cambiamento attraverso dei punti di riferimento.

All’inaugurazione erano presenti molti sacerdoti del XIV vicariato, che si è fatto promotore dell’iniziativa. Insieme al Vescovo il vicario Foraneo Don Pietro strano, Padre Milazzo, Padre Abate, padre Spinelli, Padre Portale, Padre Catalfo e Padre Benigno.

«È molto bello che questa iniziativa sia di tipo vicariale – ha sottolineato l’Arcivescovo durante l’inaugurazione – Siamo presenza del Signore, siamo Chiesa, siamo la stessa Eucarestia, siamo Carità che unisce tutti. Ogni opera di carità e solidarietà è significativa, ma aver realizzato questo centro tutti insieme, al servizio dell’intera comunità cittadina e delle parrocchie dell’intero vicariato, è un valore aggiunto. Sono lieto di inaugurare questo centro per la comunità di Adrano in questo periodo Pasquale e in queste particolari circostanze legate alla pandemia in cui c’è più bisogno di ascolto, di attenzione e solidarietà».

Il Centro di Ascolto sarà operativo tutti i mercoledì, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, nei locali parrocchiali di piazza Barone Guzzardi 14, grazie al servizio di sedici volontari che si alterneranno per coprire tutti i turni orari.

«Questo Centro di Ascolto – ha spiegato Don Pietro Strano, Vicario Foraneo – nasce con la stretta collaborazione delle Caritas parrocchiali. Oltre ai volontari, indispensabili per l’attività, ci appoggeremo anche ai servizi del territorio: ASP, Servizi Sociali, professionisti specializzati quali medico, psicologo, pedagogo, assistente sociale e molti altri. Lo scopo principale risiede nell’ascoltare chi ha più bisogno per aiutarlo a orientarsi ed eventualmente indirizzarlo verso un aiuto più concreto e specifico».  

All’evento, presente anche la direzione della Caritas Diocesana di Catania che, nel corso degli ultimi mesi, ha contribuito alla formazione dei volontari che presteranno servizio nel nuovo Centro di Ascolto Vicariale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *