Annuale raccolta di sangue in onore di Sant’Agata: una sana devozione e testimonianza di vita

Ritornano a Catania i due appuntamenti del dono di sangue in onore di Sant’Agata, in piazza Università, domenica 23 gennaio e sabato 12 febbraio, giorno dell’Ottava.

Grazie alla concessione del suolo pubblico da parte del Comune, nel lato ovest di piazza Università sarà presente, dalle ore 8:00 alle ore 12.00, l’autoemoteca dell’Associazione provinciale donatori volontari di sangue A.D.V.S. F.I.D.A.S. d Catania per continuare la tradizionale opera di carità e di solidarietà nel nome di Sant’Agata con il dono del sangue.

Sono tempi difficili questi nostri giorni che in alcune regioni d’Italia hanno determinato una carenza di sangue a causa dell’alto numero di soggetti contagiati dal covid19. E ben sappiamo, pure, che i malati non vanno in vacanza e che quelli cronici devono essere costantemente curati e la terapia trasfusionale non può essere interrotta.

Una buona notizia è che nell’anno 2021 l’Advs Fidas ha prodotto oltre 2200 unità che sono state consegnate al Trasfusionale dell’Arnas Garibaldi, tra sacche di sangue per la terapia con concentrati eritrocitari dei pazienti con anemia e tra questi, dovremmo ormai ben saperlo, i numerosi soggetti con talassemia e con drepanocitosi in carico ai Centri di Talassemia del Garibaldi e del Policlinico,  e sacche di plasma (ben 549) per l’uso clinico (cosiddetto plasma fresco congelato) o per l’invio all’industria per la produzione di farmaci plasmaderivati di cui l’Italia è fortemente carente. E buona notizia è anche quella che in questo primo mese del nuovo anno, pur con qualche lievissima riduzione dei numeri consueti, la risposta dei donatori catanesi non sta mancando alla chiamata periodica e personale: al 17 gennaio sono state raccolte nei punti prelievo dell’Advs Fidas (sede fissa a Tremestieri Etneo, in corso Sicilia 33, o con l’unità mobile-autoemoteca) 120 unità di sangue e plasma, alcune delle quali anche da donatori frequentanti la moschea della misericordia di piazza Cutelli, già donatori abituali e in crescita numericamente.

Non mancherà certo al cittadino catanese di fare onore alla Patrona Agata con una sana devozione e testimonianza di vita, e questi giorni prossimi, con i due appuntamenti di donazione del sangue, possono essere l’occasione buona di iniziare un percorso virtuoso di solidarietà e gratuità, sull’esempio della concittadina Agata che, pur di rimanere fedele al suo Signore, ha dato il suo sangue e la vita.

Donare il sangue è un sì alla vita, recita lo slogan associativo dell’Advs Fidas. Il dono del sangue è sempre per una giusta e nobile causa, val la pena ricordarlo: il bene del prossimo, ma permette, anche, un personale controllo della salute, grazie al colloquio e visita con il medico selezionatore e ai numerosi esami di laboratorio che assicurano la qualità e sicurezza del sangue per il ricevente.

Per donare il sangue o fare i prelievi di idoneità per gli aspiranti donatori nei giorni 23 gennaio e 12 febbraio occorre però prenotarsi al n. 338 9536097 per organizzare l’accesso all’autoemoteca evitando assembramenti e sempre muniti di mascherina (non è necessario alcun green pass per donare il sangue!).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *