Paternò, Restaurata la preziosa Madonna dell’Itria di Sofonisba Anguissola

di Stefano Gemmellaro

All’interno della Chiesa dell’Ex Monastero di Paternò è custodita la preziosissima tavola della Madonna dell’Itria, dipinta dall’artista cremonese Sofonisba Anguissola con l’aiuto del marito, il principe cadetto Fabrizio Moncada. La famosa pittrice lombarda è nota per i suoi importanti ritratti ma non per opere di maggiori proporzioni come quella custodita dalla Matrice paternese.

L’opera in questione è stata oggetto di un importante restauro che ha avuto inizio il 10 agosto 2020 presso il Museo Civico Ala Ponzone di Cremona, che in collaborazione con la Galleria di Palazzo Reale di Milano, ha interamente finanziato il restauro. Il restauro, conclusosi il 9 febbraio di quest’anno, è stato curato dal restauratore Domenico Cretti sotto la direzione dell’Arch. Antonio Caruso, la supervisione del Prof. Mario Marubbi e la sorveglianza delle funzionarie della Soprintendenza di Catania Dott.ssa Roberta Carchiolo e Dott.ssa Carmela Di Blasi.

L’opera sarà inserita a partire dal 2 marzo di quest’anno nella mostra di Palazzo Reale a Milano “Le Signore dell’Arte – Storie di donne tra ‘500 e ‘600”. Una volta conclusa la mostra milanese, la tavola di Sofonisba sarà poi esposta a Cremona per una mostra interamente dedicata alla pittrice. La Madonna dell’Itria tornerà infine a Paternò nel giugno del 2022. In merito ai lavori effettuati e ai movimenti della prestigiosa opera d’arte nei prossimi mesi, il Prevosto Parroco Don Salvatore Patané e la Commissione Cultura ed Eventi della parrocchia di S. Maria dell’Alto hanno indetto una conferenza stampa il 18 febbraio alle ore 16.00 presso la chiesa dell’Ex Monastero in piazza Indipendenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *