Addio a Padre Angelico: “Un bel ricordo è come un profumo: lascia in noi una piacevole scia”

di P. Andrea Lifrieri c.p.

In questo mese in cui avremmo dovuto vivere uno degli ultimi incontri nel chiostro dei Passionisti, siamo stati visitati da “sorella morte” luminosa, per cui non vivremo l’evento in canto, come da calendario,  ma faremo solo un ricordo luminoso,  e sì perche per noi la morte è luminosa, capace di emettere luce viva che rischiara.

Ci sono persone, infatti,  che incontri una volta nella vita e le dimentichi,non lasciano nessun segno. Ce ne sono altre che invece ti accompagnano per un certo tempo e poi ti lasciano, ci sono quelle invece che rimangono sempre.

P. Angelico, passionista, è stato uno di quelli che rimangono per sempre.

Ho voluto ricordarlo nella pagina del “Cortile dei Gentili” perché con il suo modo delicato e attento, ha stimato ogni iniziativa avviata, intrapresa e programmata nella Casa di Esercizi Spirituali in Mascalucia.

Pur non essendo sempre presente agli incontri  ha sempre manifestato il suo interesse; “Vai Andrea… riposati però…fai con calma, non permettere che il tanto da fare  comprometta il tuo essere”.

Grazie per questo ricordo che custodirò con cura,   e  con altrettanta  simpatia ricorderò i tuoi “likes”.

E se la memoria del cuore elimina i cattivi ricordi e magnifica quelli buoni, e grazie a questo artificio, siamo in grado di superare il passato, come scriveva uno  degli autori più significativi del 20° secolo, Gabriel Garcìa Màrquez, il tuo invito ad andare sempre avanti è quella possibilità ad “andare oltre”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *