Pellegrinaggio di Mompileri 2020: monito di speranza e ritrovo per tutte le popolazioni etnee

Iniziati i preparativi per l’annuale pellegrinaggio diocesano, occasione di ritrovo per tutte le comunità alle falde dell’Etna. Quest’anno l’evento avrà luogo il pomeriggio del 28 maggio, con la solenne concelebrazione presieduta dall’Arcivescovo metropolita di Catania Mons. Salvatore di Gristina.

Lo scorso anno, proprio l’Arcivescovo aveva annunciato in questa occasione l’inizio di tre importanti momenti:

post visita, definito «momento utile per far continuare i frutti e l’entusiasmo che la visita pastorale ha attivato nelle realtà parrocchiali».

l’avvio di un anno sacerdotale, che ha voluto rimarcare l’importanza e la centralità della figura del sacerdote, in tutte le realtà della Diocesi.

Infine, “l’Ottobre missionario”, che ci ha ricordato come la Chiesa debba essere sempre pronta ad uscire furori per annunciare Cristo.

«Tutte le parrocchie devono attivare “l’opera delle Vocazioni Sacerdotali” – aveva chiesto con affetto Mons. Gristina ricordanto che quest’anno compierà 50 anni di sacerdozio il 17 di maggio – questo è l’unico regalo che mi piacerebbe ricevere nel mio cinquantesimo anniversario di ordinazione. Desidero che questo anno, anche grazie a questi tre momenti, possa essere utile per fare crescere la meraviglia e la gratitudine nel Signore. Per impegnarci di più e meglio nel nostro servizio pastorale».

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *