La Chiesa siciliana dice addio a Mons. Pio Vittorio Vigo, Vescovo Emerito di Acireale

di Giuseppe Adernò

In una clinica di Verona ha cessato di vivere all’età di 86 anni, nel giorno del suo Onomastico, Mons. Pio Vittorio Vigo, vescovo emerito di Acireale.

Ospite dell’Opera di Padri dell’Opera Don Calabria di Verona ha trascorso gli ultimi anni  ed è stato recentemente colpito dal Covid, che aveva già in parte separato.

Nato ad Acireale il 4 novembre 1935, ordinato Sacerdote da Mons Angelo  Calabretta il 20 settembre 1958, fu nominato Vescovo titolare di Astigi e ausiliare dell’Arcivescovo di Catania, Mons. Domenico Picchinenna, quindi nel 1985 è astato nominato Vescovo di Nicosia, nel 1997 Arcivescovo di Monreale e dal 2002 al 2011 Vescovo di Acireale.

 Il 14 febbraio di quest’anno ha celebrato i quarant’anni di Episcopato svolto in “In simplicitate cordis”, come recita il suo motto episcopale, mettendo sempre Dio al centro della sua missione pastorale, intrecciando la nobiltà di famiglia, la carità pastorale e la bontà d’animo nel dirigere le diverse diocesi con saggezza e prudenza.

E’ ricordato come “il Vescovo poeta” per la ricca produzione letteraria e le raccolte: Gocce di vita, 1966; Ancora e giorno, 1982; Cattedrale aperta, 1998; Scintille di gioia, 2000. Mani cariche di canto, 2003;.Il testamento di Gesù: le ultime sette parole, 2003;. Oltre il silenzio, 2006;.Briciole, 2008, documentano la sua ars poetica mettendo in luce la sua profonda sensibilità.   I suoi versi “nutrono l’anima, rinsaldano i cuori, aprono gli occhi allo stupore e alla meraviglia”.

Ora dal cielo continua la sua missione dei “Buon Pastore”, guida e protegge le comunità diocesane di Catania, Nicosia, Monreale e Acireale e la comunità dei Padri dell’Opera Don Calabria che lo hanno assistito in questi dieci anni

“La diocesi di Acireale – afferma Mons. Raspanti – è grata al Signore per il fecondo ministero di Mons. Vigo ed eleva preghiere al Padre della misericordia, perché possa ricevere il premio promesso ai servi buoni e fedeli del Vangelo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *